Acqua migliore per ritenzione idrica: 2 info

acqua migliore per ritenzione idrica

L’acqua migliore per ritenzione idrica esiste? Certo, altrimenti per quale motivo investirebbero migliaia di euro in pubblicità i marchi che producono acqua?

In genere la migliore acqua per la ritenzione idrica è quella che riesce ad avere una percentuale di sodio molto bassa. Per quale motivo questo? Perchè la ritenzione idrica è tendenzialmente causata da una dieta ricca si sodio, contenuto negli alimenti particolarmente salati.

Certo il sodio per il corpo umano è importante ma quando la sua quantità nel corpo supera quella del potassio provoca la comparsa di inestetismi, come appunto, la ritenzione idrica. Questo vuole semplicemente dire che per tenere a bada questa problematica è sufficiente seguire una dieta equilibrata.

Ti parleremo dell’acqua migliore per la ritenzione idrica, perchè non solo deve avere un basso contenuto di sodio, ma essere in grado di eliminare le tossine, che insieme ai liquidi compongono il gonfiore da ritenzione idrica.

Qual è l’acqua migliore per ritenzione idrica?

Iniziamo dalla conoscenza di quello che è a ritenzione idrica. Un’inestetismo sì, in realtà qualcuno la definisce una patologia.

L’inestetismo che spesso si lega alla ritenzione idrica è la cellulite. A volte si commette l’errore di confondere i due fenomeni che possono interessare il nostro corpo. 

Sono sicuramente tra loro collegati e come detto una può provocare l’altra, ma questo non vuol certo dire che ritenzione idrica e cellulite siano lo stesso fenomeno di cui aver cura. Siccome che noi oggi siamo qui per capire quale sia l’acqua migliore per eliminare la ritenzione idrica, tralasciamo per il momento la cellulite, ci sarà sicuramente occasione per tornarci sopra.

acqua migliore per eliminare ritenzione idrica

Quindi parlavamo di cosa sia la ritenzione idrica. Ebbene questa è un accumulo di liquidi e tossine, che si posiziona nella zona dei glutei, gambe e fianchi, in alcuni casi anche l’addome e che provoca la comparsa di un edema, di un gonfiore. 

Qualcuno lo confonde con lo strato adiposo, ma non si tratta affatto di grasso, ma di liquidi che spesso sono causati da uno stile di vita che non è quello corretto.

Le cause

Lo abbiamo anticipato in apertura, ma ora andiamo ad approfondirlo. La ritenzione idrica è provocata da un eccesso di sodio nella dieta. 

O meglio, in linea generale il sodio è utile al nostro organismo, ma deve essere presente non andando oltre alcuni limiti. Quando la quantità di sodio presente nell’organismo supera quella del potassio, il corpo tende a trattenere liquidi e quindi a produrre ritenzione idrica.

Allo stesso modo la ritenzione idrica può essere provocata dal corpo che non risulta essere in grado di smaltire i liquidi e le tossine in eccesso. Questo compito spetta al sistema linfatico che a volta è come se andasse in tilt.

Il nostro corpo si compone di sistema linfatico, sistema vascolare e quello nervoso. Mentre gli ultimi due sono comandati da 2 organi come il cuore e il cervello, il sistema linfatico è totalmente meccanico e una dieta non equilibrata o una vita sedentaria lo possono mandare in tilt.

migliore acqua per ritenzione idrica

Ecco per quale motivo si consiglia sempre di fare movimento e adottare una dieta che sia un giusto mix di elementi. Questo non sarebbe sufficiente a spiegare la comparsa della ritenzione idrica.

Infatti ci sono anche altre cattive abitudini che possono essere additate come causa:

  • disidratazione: e da qui il bisogno di conoscere l’acqua migliore per ritenzione idrica; 
  • un consumo eccessivo di caffè, bevande con caffeina; alcool; 
  • fumo; 
  • abiti eccessivamente stretti: che non permettono alla microcircolazione di funzionare come dovrebbe; 
  • indossare i tacchi alti per troppo tempo; 
  • vita sedentaria; 
  • sovrappeso: i chili di troppo trattengono i liquidi e quindi provocano ritenzione idrica; 
  • dormire male e poco: il giusto riposo evita anche l’aumento di peso. 

Informazioni generali…

Tra poco cercheremo di capire le caratteristiche che dovrebbe avere l’acqua migliore per la ritenzione idrica, ma prima procediamo con ordine e cerchiamo di comprendere per quale motivo può esistere un acqua migliorie per ritenzione idrica. Questa problematica viene spesso creata da problematiche per quel che riguarda lo stile di vita.

Inevitabilmente è importante procedere andando a modificare la gestione della propria giornata. Non si parla di certo di dieta per la ritenzione idrica, ma piuttosto di alimentazione corretta. 

qual è l acqua migliore per la ritenzione idrica

Spesso per mancanza di tempo ci si rifugia in quelli che potremmo chiamare cibi spazzatura. La pausa pranzo troppo breve ci fa ripiegare su tramezzini e panini, spesso carichi di grassi, bibite gassate che di sicuro non hanno nulla a che vedere con l’acqua migliorie per la ritenzione idrica. Il tutto condito da sale e tossine, insomma, spesso siamo noi stessi a dare una grande mano alla ritenzione idrica. 

L’alimentazione di dovrebbe articolare in 5 pasti, partendo dalla colazione, concedendosi uno spuntino per arrivare al pranzo e una merenda 4 ore prima di cena. Semplice vero? Perlomeno a dirsi sicuramente sì.

Oltre al giusto apporto calorico è importante scegliere dei cibi che siano salutari, evitare i grassi e gli zuccheri, preferire le fibre che smuovono l’organismo. Ma oltre all’acqua migliore per ritenzione idrica è possibile anche far cadere l’attenzione su quelli che sono i cibi amici, quelli che aiutano ad eliminare la ritenzione idrica e tra di essi:

  • verdure a foglia: lattuga, radicchio, broccoli, spinaci; 
  • frutta: ciliegie, melone, kiwi, agrumi; 
  • le tisane drenanti che possono anche andare a sostituire in parte il fabbisogno giornaliero di acqua. 

Infatti, ci stavamo proprio arrivando, è importante oltre all’alimentazione non sottovalutare né l’attività fisica, né tanto meno l’idratazione del corpo.

L’importanza dell’idratazione, la migliore acqua per ritenzione idrica:

Quando abbiamo deciso di fornirti questa breve guida su quale sia l’acqua migliorie per la ritenzione idrica, lo abbiamo fatto ben coscienti di sfatare una legenda metropolitana. Quale? Quella che l’acqua non sia necessaria per eliminare la ritenzione idrica e che anzi bere eccessivamente la possa provocare.

SBAGLIATO!

Se il primo passo per eliminare la ritenzione idrica è una dieta corretta, il secondo è sicuramente quello di bere molta acqua, certo dovrai scegliere l’acqua migliore per la ritenzione idrica, altrimenti potresti remarti contro. Quando ti deve bere? Almeno 2 litri di acqua al giorno.

acqua migliore per ritenzione idrica

Un’abitudine che sembra essere veramente molto semplice e che dovrebbe essere seguita per tutto l’anno. Anzi a dire il vero in estate viste le alte temperature la quantità di acqua necessari al nostro corpo aumenta. 

Allo stesso modo si riesce più facilmente ad eliminare la ritenzione idrica grazie alla sudorazione. Quindi l’idratazione del corpo è estremamente importante per veder scomparire la ritenzione idrica.

Ma quali caratteristiche dovrebbe avere l’acqua migliore per eliminare la ritenzione idrica?

Le caratteristiche dell’acqua migliore per ritenzione idrica

Vorremmo evitare di scendere nel dettaglio citando un marchio piuttosto che un altro. Tu che ci stai leggendo sai benissimo che i centri commerciali, i supermercati e anche i negozietti sotto casa hanno interi scaffali dedicati all’acqua e molte di loro sono veramente ottime per contrastare la ritenzione idrica.

Quello che vorremmo riuscire a fare  aiutarti a conoscere quelle che sono le caratteristiche dell’acqua migliore per ritenzione idrica. Solo in questo modo potrai evitare di soffermare la tua scelta su un solo tipo di acqua e provarne diverse per trovare la migliore per te. 

Quindi l’acuì migliore per eliminare la ritenzione idrica o almeno per ridurla sensibilmente deve essere leggera e vista la fatica che si fa a sollevare le casse d’acqua non dovrebbe essere semplice. Dai a parte gli scherzi, l’acqua migliore per ritenzione idrica deve:

  • avere un basso contenuto di sodio; 
  • residuo fisso minimo. 

In fondo ti capiamo, molti di voi che ci staranno leggendo in questo momento, probabilmente hanno difficoltà a bere un grande quantitativo di acqua ogni giorno. Allora ti sveliamo un segreto, l’acqua migliore per ritenzione idrica può essere utilizzata anche per preparare delle ottime tisane da consumare sia calde che fredde. 

Proprio le tisane possono essere un alleato perchè in grado di avere un effetto diuretico che aiuta nella detox e permette di sentirsi finalmente depurate. Altra storia sono poi le acqua aromatizzate, anche loro perfette per invogliare a bere. Possono essere preparate o con delle erbe o con frutta e verdura fresca.

La lotta contro il sodio

Scegliere l’acqua migliore per la ritenzione idrica vuol dire sceglierne una che abbia un quantitativo di sodio molto basso. Ma ovviamente la lotta al sodio in eccesso non si ferma certo all’acqua migliore per ritenzione idrica.

Essa deve essere condotta anche scegliendo gli alimenti nella maniera giusta. Risulta dunque importante evitare:

  • insaccati; 
  • cibi grassi; 
  • fritti; 
  • dolci. 

Dolci? Sì, esattamente, perchè a volte il sodio si nasconde in alimenti impensabili, che possono sembrare apparentemente innocui e invece nascondo un segreto. Questo succede in maggior misura con i biscotti industriali.

Acqua migliore per ritenzione idrica: come sceglierla

Ricapitolando l’acqua migliore per ritenzione idrica è quella che ha un basso contenuto di sodio e un residuo fisso quasi inesistente. Allora come la puoi scegliere?

Imparando a leggere l’etichetta. È solo acqua? No non so tratta semplicemente di acqua ma molto di più. Quindi saper leggere la sua etichetta così come quella di tutti i prodotti che si acquistato è estremamente importante.

Solo riuscendo ad avere questa accortezza si avrà anche la sicurezza di portarsi a casa i prodotti giusti per il proprio benessere e per contrastare la ritenzione idrica. Che bisogna evitare il sodio ci sembra ormai piuttosto chiaro, ma è il nostro unico nemico?

Ovvio che la risposta non può che essere negativa. Altra sostanza da evitare come la peste è il glutammato, una sostanza che si rivela essere veramente molto insidiosa.

Sai dove si nasconde?

  • dadi da cucina; 
  • salse; 
  • cibo in scatola; 
  • nei conservanti. 

Ma il glutammato non è solo un problema per la ritenzione idrica, il problema è veramente più infimo considerando che tale sostanza non solo provoca ritenzione idrica ma influisce negativamente sullo stato di salute generale. Quindi questo in cosa si traduce? Nel bisogno di rinunciare ai cibi industriali preconfezionati.

Ci vuole più tempo per cucinarli ma sono sicuramente più salutari tutto i cibi home made. Quindi largo spazio ai cibi freschi preparati in maniera semplice e leggera.

Usa olio di oliva, preferisci il pesce alla carne e per la frutta poni maggiore attenzione su quella che contiene un buon quantitativo di vitamina C che protegge i capillari. Ovviamente occorre imparare a fare una spesa stagionale.  Ok l’acqua migliore per ritenzione idrica, ma il solo berla non può certo essere sufficiente no?

Conclusioni…

Lo so, ti aspettavi che in questa guida sull’acqua migliore per ritenzione idrica ti aspettavi che ti concedessi alcuni marchi. Ma in fondo ti è sufficiente guarda la tv per riuscire a comprendere qual è l’acqua migliore per la ritenzione idrica.

Ecco per quale motivo abbiamo deciso di fermarci e parlare in linea generale di quelle che sono le caratteristi organolettiche dell’acqua migliore per eliminare la ritenzione idrica, senza andare nello specifico e dirti un marchio preciso. Molto della scelta è prettamente personale, anche considerando che ci sono acque che si assestano su alcune fasce di prezzo che per qualcuno possono essere troppo alte. 

Non abbiamo parlato di acqua funzionali, ma ce ne sono alcune drenanti che sembrano essere molto efficaci, per lo meno, a chi ci segue piacciono molto. Quello che è certo è che adesso saprai perfettamente come scegliere la tua acqua. 

Saprai leggere l’etichetta e cercare sia la percentuale di sodio che quella di residuo fisso. Questo sarà sicuramente un modo per scegliere i prodotti adatti al tuo uovo regime alimentare.

Ti vorremmo ricordare che come sempre, contrastare la ritenzione idrica o qualunque altro inestetismo non è un compito solo per la bellezza, ma anche e soprattutto per quello che è il benessere del tuo corpo. Ti consigliamo di abbinare al bere l’acqua migliore per ritenzione idrica, una dieta che sia equilibrata, con alimenti che contengono loro stessi una certa percentuale di acqua.

Contrastare le ritenzione idrica vuol dire liberarsi anche delle gambe pesanti e di tutte quelle fastidiose sensazioni che una problematica di questo genere porta con se.

Ci sembra a questo punto di averti detto tutto. Adesso noi ti salutiamo, ma ricordati di seguirci sul nostro blog e sui nostri canali social

Scopri Kilo Shape e Kilo Shape Plus, i tuoi integratori a base di ingredienti naturali per ridurre il senso di gonfiore e prevenire gli inestetismi della cellulite.

Kilo Shape – VR Services SRL P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00 €
CarrelloX
Il tuo carrello è vuoto