BMI ideale: solo 1 indice corporeo?

BMI ideale

Il BMI ideale da cosa viene determinato? Ma soprattutto il BMI ideale ci dice qualcosa su quello che il proprio peso forma.

Dare una risposta a questa domanda, così su due piedi non è proprio semplice. Purtroppo il discorso su peso ideale BMI richiede alcuni approfondimenti.

Ovviamente noi siamo qui apposta per offrirteli, questo ci sembra chiaro. In fondo il BMI non è molto più che una sorta di coefficiente, forse un indice in grado di indicare il proprio corpo a che livello si trova.

Dagli addetti ai lavoro il BMI viene utilizzato per comprendere se una persona è o meno in sovrappeso. Ma sono sempre gli stessi addetti ai lavori ad affermare anche che il calcolo del BMI presenta alcune imprecisioni, delle carenze che devono essere colmate.

Come si completano le carenze del calcolo BMI? Semplicemente integrando diverse modalità di valutazione del corpo.

Adesso che abbiamo messo un po’ di carne al fuoco, andiamo a comprendere cosa si intende per BMI ideale.

BMI ideale: conosciamo l’Indice di Massa Corporea

Iniziamo questa guida sul BMI ideale partendo innanzitutto dalla sua definizione. Perchè ovviamente non si può comprendere l’importanza del peso ideale BMI se prima non si conosce “il nemico”. 

BMI è un acronimo che sta ad indicare la dicitura inglese Body Mass Index, che in italiano si traduce in Indice di Massa Corporea. Più chiaro così? No? Aspetta allora che ci spieghiamo meglio.

Quando ci si riferisce all’Indice di Massa Corporea si parla del rapporto tra il peso di un soggetto espresso in chili e la sua altezza in metri elevata al quadrato. Dividendo i due valori si ottiene un coefficiente che è propri il BMI.

In linea generale si definisce BMI ideale quello che indica che un corpo è normopeso. Attingendo ai valori che si danno all’Indice di Massa Corporea potremmo affermare che si parla di BMi ideale donne e uomini un valore che sta tra il 18 e il 25.

Tutto chiaro fino a qui vero? Ma aspetta che adesso inizia il bello.

BMI ideale: quando viene utilizzato

Quali sono le circostanze in cui viene utilizzato il BMI ideale? Potremmo dire che il BMI ideale viene tirato in ballo quando una persona è in sovrappeso.

In questi casi il BMI ideale viene utilizzato come meta da raggiungere per avere la certezza di raggiungere il proprio peso forma. Nel caso in cui invece che un range di valori se ne prendesse in considerazione solo 1, si finirebbe per non essere obiettivi e compiere gli stessi errori che già sono insiti nel calcolo del BMI ideale.

Quindi a questo punto possiamo affermare che il BMI donne ideale e anche quello uomini, viene utilizzato nel momento in cui si va a valutare lo stato di forma di un individuo. Infatti l’indice di massa corporea corrispondente al proprio peso, offre la possibilità di comprendere se si è sottopeso, normopeso oppure in sovrappeso e anche a quale grado corrisponde la nostra situazione.

Sul web è possibile trovare molte pagine che permettono il calcolo del BMI ideale, ma si consiglia sempre di affidarsi alle valutazioni di un esperto.

I valori del BMI

Considerando che il BMI si ottiene da un calcolo matematico, potrai ben immaginare che sono molti i valori che potrebbe assumere. Proprio per questo motivo si è deciso di elaborare una sorta di tabella.

È stata l’Organizzazione Mondiale della Sanità ad estrarre, in base a degli studi, i valori che sembravano essere predominante in base alle condizioni fisiche di un individuo piuttosto che di un altro. In buona sostanza, questi sono i livelli che sono stati ricavati:

  1. Normopeso: 18,5 e 25; 
  2. Sovrappeso: 25 e 30; 
  3. Obesi: se si supera il 30. 

Al di sotto del 18 si è in sottopeso, mentre se si toccano valori al di sopra del 40, allora si è in una situazione grave di obesità.

Quando si assumono i valori limite tra quelli scelti per la valutazione dello stato di forma è indispensabile intervenire. Spesso in questi casi la sola sana alimentazione e l’attività fisica non sono sufficiente, occorre ad esempio, avvalersi di alleati, come possono essere gli integrato, in grado, spesso, di facilitare il processo che porta a riappropriarsi del proprio BMI ideale.

Peso ideale BMI

Quindi il BMI ideale è un mezzo per comprendere anche quale sia il peso forma di un individuo. A questo punto soffermiamoci un attimo su cosa sia il peso forma o peso ideale di un soggetto.

Innanzitutto si tratta di un valore soggettivo, che deve essere valutato di caso in caso. Non è di certo possibile fissare un peso forma che sia valido per chiunque.

In ogni caso possiamo definire il peso forma come quello che permette di star bene con se stessi e vedersi allo specchio con piacere. Ma il peso ideale è ben altro e per questo deve essere valutato anche in base alla composizione del proprio corpo.

Il peso forma è quello che si dovrebbero raggiungere per ridurre al minimo i rischi di salute correlati al sovrappeso o al sottopeso. Quindi in sostanza tanto il peso forma quanto il BMI ideale sono indice dello stato di salute di un soggetto.

È innegabile che il peso in eccesso porta con se una serie di problematiche e di rischi per la salute che possono anche essere molto gravi, fino a portare addirittura alla morte precoce. Tutto questo non vuol certo dire che bisogna procedere alla ricerca spasmodica del minor peso possibile, ma semplicemente che per salvaguardare la propria salute è importante adottare uno stile di vita adeguato.

Il sovrappeso

Ma in parole povere cos’è il sovrappeso? Si parla di sovrappeso nel momento in cui ci si riferisce a un peso che non è quello ideale.

Come abbiamo potuto in precedenza vedere si è in sovrappeso nel momento in cui si supera il valore del BMI ideale. In altre parole si può definire sovrappeso gli strati di adipe in accesso che con il tempo si sono accumulati sottopelle.

Ci sono casi in cui il sovrappeso diventa patologico. Sì, esattamente una vera e propria malattia.

Una problematica di salute da tenere sotto controllo, in alcuni casi con delle cure farmacologiche. 

Alcuni nutrizionisti sono infatti concordi nell’affermare che il sovrappeso e l’obesità siano delle vere e proprie malattie. Ci sono casi in cui la genetica le determina e per questo si diviene vittime di questa patologia fin dalla più tenera età. 

In altri casi invece il sovrappeso deve solo essere tenuto a basa, adottando uno stile di vita che sia salutare e che permetta sempre di rimanere sul proprio BMI ideale. Ma oltre alla genetica a cui abbiamo accennato poco fa, quali sono gli altri fattori che determinano il sovrappeso:

  • dieta squilibrata: probabilmente nella propria alimentazione si assumono in misura maggiore alcuni elementi, piuttosto che altri;
  • ritenzione idrica: accumulo di liquidi, una problematica che affligge soprattutto le donne, da sempre in lotta con la cellulite;
  • stress: un elemento che aumenta la fame nervosa e che quindi fa in modo che l’individuo sia portato a mangiare di più;
  • scarso riposo: alcuni studi rivelano come dormire meno di 5 ore a notte porti ad aumentare di peso. Questo perchè il poco riposo fa diminuire la produzione di ormone della sazietà e fa aumentare quello del senso di fame;
  • vita sedentaria: assenza di attività fisica e magari anche un lavoro che costringe tante ore seduti a una scrivania;
  • tabagismo; 
  • consumo di alcool in misura esagerata. 

BMI ideale e i rischi del sovrappeso

Come sarà ormai chiaro, l’importanza del BMI ideale si rispecchia soprattutto in relazione alla prevenzione e alla cura del sovrappeso. Ma voler curare il sovrappeso non è di certo il capriccio del voler sembrare più belli allo specchio, ma piuttosto il vuole rimanere in salute. 

È in effetti, un problema della società moderna quello di credere che il sovrappeso sia solo una questione di bellezza. Infatti a più riprese sono intervenuti anche volti noti dello spettacolo su un argomento chiaro body positive.

Insomma la corrente di pensiero che si è formata è quella di doversi accettare così come si è, anche chi è affetto da una grave forma di obesità. Peccato però che le belle parole sono tante quanti sono i rischi che si corre a essere costantemente in sovrappeso.

Patologie che si potrebbero sviluppare

Sarà dunque chiaro che rincorrere il BMI ideale non è un capriccio di forma, ma molto di più. Si vogliono evitare rischi di insorgenze patologiche. Nello specifico si parlerà di problematiche.

  • Cardio-circolatorie

Il grasso in eccesso presente quando non si è al proprio BMI ideale spesso si traduce anche con colesterolo in eccesso. E cosa vuol dire questo? Che il grasso e il colesterolo può andare ad ostruire i vasi sanguigni, rallentando lo scorrere del sangue e mettendo il cuore sotto severo sforzo. 

Tutto ciò sostanzialmente può provocare arresti cardiaci e in alcuni casi anche ictus.

  • Apnee notturne

Quando non si ha il peso ideale BMI si potrebbe accumulare grasso addominale. Questo tra le tipologie di grasso è sicuramente il più pericoloso.

Se si accumula grasso addominale si rischia che gli organi presenti nella cavità toracica vengano schiacciati. Questo in sostanza si può tradurre in difficoltà respiratorie e in particolar modo in apnee notturne.

Quello delle apnee notturne è un problema che troppo spesso viene sottovalutato, ma che quando si presenta con una certa gravità, può anche portare a morte improvvisa.

  • Difficoltà nella digestione

Altra problematica spesso causata da un aumento di peso esagerato è quella della difficoltà nella digestione. In alcuni casi si può soffrire di acidità, bruciore di stomaco e reflusso.

  • Infiammazioni articolati

Spesso l’aumento di peso si traduce in infiammazioni a livello articolari, muscolari e ossee. Il corpo deve in una qualche misura “trasportare” del peso superfluo e questo mette in seria difficoltà le articolazioni e le ossa che ne potrebbero risentire. 

Nei casi più gravi si arriva a consumo delle cartilagini nelle articolazioni, e questo si traduce con un bisogno di intervento chirurgico invasivo.

  • Psico-comportamentali

Può sembrare assurdo, ma non lo è affatto. Il sovrappeso e il non essere nel proprio BMI ideale a lungo andare può portare a disturbi psicologici. 

Chi non si sente adeguato nel proprio corpo tende ad isolarsi e questa condizione può anche condurre a depressione, a stati di ansia e addirittura a disturbi alimentari. A quest’ultimi ovviamente non sono immuni neanche le persone che si trovano nel loro peso ideale BMI.

Come si raggiunge il BMI ideale

Ma allora se essere nel proprio BMI ideale è così importante in che maniera esso può essere raggiunto? No, posa quella dieta fai da te e rinuncia anche alle diete estremamente ipocaloriche.

Non solo non sono efficaci, ma spesso appena si terminano si finisce per riprendere i chili perso e peggiorare la situazione. Quello che serve è un vero cambio di rotta.

Quindi procedi in maniera molto semplice, adottando un nuovo stile di vita. Il tuo BMI ideale richiede una dieta che sia sana equilibrata con il giusto apporto calorico, ma anche con il giusto equilibrio tra:

  • carboidrati; 
  • proteine; 
  • vitamine; 
  • minerali; 
  • fibre.

Quest’ultime indispensabili per la regolarità dell’organismo.

Infine non dimenticare l’attività fisica per riuscire a consumare le calorie in eccesso e anche per abbattere i livelli di stress.

BMI ideale: per concludere

Spesso si sottovaluta l’importanza del BMI ideale, ma dobbiamo dire che si tratta di un elemento molto importante non per la bellezza, ma per la propria salute. Riuscire a raggiungere e a mantenere il livello di BMI ideale è indispensabile per avere la certezza di correre il minor numero di rischi per la propria salute.

Il peso si lega in maniera indissolubile al proprio stato generale. Proprio per questo motivo abbiamo voluto offrire una guida specifica sul peso ideale BMI.

Mantenere la propria linea non vuol dire solo investire quel vestito che proprio non entrava, ma piuttosto riuscire a stare bene a 360 gradi. Tutto questo anche pensando a tutti i benefici che si ricavano dalla conduzione di una vita sana ed equilibrata.

Ricordiamo infatti che alcuni rischi a cui ci si espone per il sovrappeso, possono essere causate anche da una vita non adeguata.

Adesso noi ti salutiamo, ma ricordati di seguirci sul nostro blog e sui nostri canali social.

Kilo Shape, il tuo integratore a base di ingredienti naturali quali il The verde, Ginseng e Guaranà per ridurre il senso di stanchezza e gonfiore!