Come combattere la ritenzione idrica: 1 azione efficace

Come combattere la ritenzione idrica

Come combattere la ritenzione idrica? Questa è la domanda a cui spesso si cera risposta.

Spesso in tv, sui giornali e sui social si sente parlare di prodotti che sembrerebbero offrire una soluzione definitiva a problemi come la ritenzione idrica. Alcuni dei prodotti che vengono proposti sono anche molto efficaci, la maggior parte prodotti con elementi di origine completamente naturale e questo probabilmente è proprio ciò che più piace.

Ma stiamo già arrivando alle conclusioni invece il nostro articolo è ancora giovane e alla ricerca della sua vera identità. Aspetta procediamo con ordine.

Come combattere la ritenzione idrica alle gambe? Innanzitutto conoscendo per quale motivo si presenta questa inestetismo ed evitando due grandi errori che spesso si commettono. 

Il primo è quello di pensare che per togliere la ritenzione idrica non si deve bere e che è la stessa cosa della cellulite. Forse dobbiamo rivedere qualcosa vero?

Come combattere la ritenzione idrica: conosciamo il nemico

Prima di tutto ci sembra doveroso cercare di conoscere il nostro nemico. Mi spiego meglio. Se si vuole capire come contrastare la ritenzione idrica si deve innanzitutto capire cos’è e cosa la provoca.

La ritenzione idrica è un fenomeno molto comune tanto tra le donne quanto tra gli uomini. Essa sostanzialmente consiste in un accumulo di liquidi e di tossine.

No, non si tratta di cellulite, questa si presenta in maniera molto differente. Anche se è vero che le due sono molto legate tra di loro e spesso la ritenzione idrica può essere la causa della cellulite.

 

Si stima che la ritenzione idrica colpisca circa il 30% della popolazione italiana che vede ristagnare liquidi e tossine nello strato adiposo sottocutaneo. Tale accumulo in linea di massima provoca innanzitutto dei gonfiori dovuti a un cattivo funzionamento della circolazione sia linfatica che sanguigna.

I liquidi che continuano a stanziare nella zona inferiore del corpo spesso fanno sentire le gambe gonfie, stanche e in preda a formicolii. Se questa condizione si presenta in maniera persistente allora è possibile che si evolva in infiammazione. 

Nella maggior parte dei soggetti che risultano essere vittime di fenomeni di questo genere, si deve dare la colpa a uno stile di vita sbagliato. Quindi come combattere la ritenzione idrica? Procedendo con piccole e semplici modifiche.

Ma magari fosse così semplice.

Le cause

Dobbiamo dire che tutte le aziende che decidono di immettere in commercio dei prodotti che possano permettere di comprendere come combattere la ritenzione idrica alle gambe, partendo da cosa la provoca. Quindi non si tratta di un’azione superficiale, ma piuttosto profonda, che mira a risolvere la problematica a lungo.

Ma allora come combattere la ritenzione idrica? Come agire? Quali sono le cause?

  • Alimentazione

Sicuramente al primo posto tra le cause della ritenzione idrica c’è l’alimentazione. E allora come combattere la ritenzione idrica?

Semplicemente cambiando quello che si porta a tavola. Da evitare sono i cibi ricchi di sale, ricordiamo che proprio questo contiene una buona quantità di sodio e spesso la ritenzione idrica è proprio dovuta a un mancato equilibrio tra sodio in crescita e potassio in discesa.

Quindi va libera alle verdure a foglia verde, ma anche a quelle che hanno una buona percentuale di acqua. Si raccomanda di mangiare zucchine e pomodori, oltre agli spinaci.

Poi le fibre, importanti per l’equilibrio dell’intestino. Infine la frutta in particolar modo: ananas, ciliegie, kiwi, melone e agrumi di qualunque tipologia. 

Come si combatte la ritenzione idrica gambe? Innanzitutto a tavola.

Non dimenticare poi i classici 2 litri di acqua al giorno, indispensabile per riuscire a stimolare la diuresi.

  • Sovrappeso

Chi soffre di ritenzione idrica non sempre è in sovrappeso. Certo è vero che se ci si pesa in una grave situazione di ritenzione idrica la bilanci potrebbe segnare qualche chilo di troppo. 

Ma non si tratta di grasso, ma solo di liquidi. Quello che però si sottovaluta è che il sovrappeso potrebbe provocare la ritenzione idrica.

Il peso di troppo che spinge sulle gambe ne rende difficile il corretto funzionamento di sistema linfatico e circolatori. Qui si apre il primo circolo vizioso.

Il sovrappeso è spesso dovuto a una dieta non equilibrata, la dieta non equilibrata può far sorgere la ritenzione idrica, insomma sembra proprio che dalla tavola parte il benessere generale del corpo.

  • Altre cause della ritenzione idrica

Come combattere la ritenzione idrica? Smettendo di fumare, ma non è sufficiente, si deve anche evitare il consumo esagerato di bevande alcoliche o zuccherine.

Altro elemento causa della ritenzione idrica è la gravidanza, che come ogni donna ben sa tende a rendere difficile un po’ tutto il naturale funzionamento del corpo. Ma nello stesso modo agisce anche la pillola anticoncezionale.

Non a caso ci si chiede come combatterà la ritenzione idrica da pillola anticoncezionale. Ma la risposta è estremamente semplice, in fondo è sufficiente fare attenzione all’alimentazione.

Si consigliano inoltre almeno 20 minuti di camminata al giorno ed ecco come combattere la ritenzione idrica da pillola anticoncezionale e non solo.

Ovvio che poi ci sono anche altri medicinali che hanno lo stesso effetto e cioè quello di spingere il corpo a trattenere liquidi. Allo stesso modo agiscono patologie e infiammazioni. 

In alcuni dei casi a cui abbiamo fatto riferimento qualche riga fa, si consiglia non solo di chiedersi come combattere la ritenzione idrica e la cellulite, ma anche di consultare uno specialista. Potrebbe essere necessaria una cura farmacologica.

Come combattere la ritenzione idrica: evitiamo le cattive abitudini

Quindi come combattere la ritenzione idrica? Innanzitutto agendo contro quelle che sono le cause che abbiamo elencato in precedenza.

Allora cosa bisogna fare nel concreto? Sicuramente procedere eliminando tutte le cattive abitudini a cui in precedenza abbiamo fatto accenno.

Li ripetiamo solo per comodità:

  • fumo; 
  • consumo eccessivo di bevande alcoliche; 
  • cibi salati; 
  • stare troppo tempi in piedi fermi; 
  • vestiti troppo stretti; 
  • tacchi troppo alti; 
  • pigrizia. 

Vista così non sembra proprio semplice come combattere la ritenzione idrica, ma siamo sicuri che sarà sufficiente vedere i primi benefici. Se poi ti stai chiedendo se non esistano dei prodotti che possono alleviare il problema, certo che ci sono, ma non sono mica pozioni magiche….

Noi comunque tra poco te li presenteremo.

Come combattere la ritenzione idrica: fai attività fisica

Ebbene devi proprio dividerti dal tuo comodo divano, almeno 1 ora al giorno, almeno per camminare e riattivare la microcircolazione. Adesso ti spiegheremo perchè il movimento fisico può aiutarti a contrastare la ritenzione idrica.

In precedenza abbiamo affermato che la ritenzione idrica può essere causata da un mal funzionamento del sistema linfatico. Nel corpo umano questo fa il doppio con il sistema circolatorio.

Entrambi possono essere croce e delizia del come combattere la ritenzione idrica. Ma c’è un’importante differenza su cui non possiamo far altro che porre attenzione.

Il sistema circolatorio ha un motore che p il cuore, che pompa il sangue che parte da lui, va agli arti e poi torna indietro. Ecco il ritorno in presenza di ritenzione idrica è un po’ difficile. 

Il sistema linfatico invece non ha un motore e quindi per la sua stimolazione c’è bisogno del movimento del corpo. E allora come combattere la ritenzione idrica alle gambe?

Cogliendo qualunque opportunità di fare movimento, oltre ovviamente a svolgere della sana attività fisica. Evita tutti gli sport in cui si sbatte contro il terreno, come:

  • pallavolo; 
  • tennis; 
  • basket. 

Ti sembrerà strano ma potrebbero peggiorare la situazione. Meglio scegliere attività da svolgere in acqua.

Potresti ad esempio fare quel corso di acquagym, ma va bene anche la camminata, lo stretching e la ginnastica morbida come il pilates. Molto consigliato soprattutto in estate sono le camminate sul bagnasciuga.

La sabbia e l’acqua creano una sorta di massaggio alle cosce e ai glutei.

Come combattere la ritenzione idrica: scegli bene gli alimenti da portare a tavola

Adesso sediamoci a tavola e scopriamo come combattere la ritenzione idrica con un’alimentazione tagliata su misura per la lotta. Si consiglia innanzitutto di seguire l’alimentazione mediterranea.

Quella che in maniera migliore fornisce al corpo tutto ciò di cui si ha bisogno. In particolare non devono mancare mai alcuni elementi.

  • Fibre

Se ne trovano molte nei cereali integrali che non sono raffinati. Poi nelle verdure e nella frutta. 

Le fibre permettono all’intestino di non essere vittima della stitichezza.

  • Sodio

Il sodio è un minerale estremamente utile per il corpo. Quello che diviene importante è non superare i livelli massimi, altrimenti non fa altro che aumentare la ritenzione idrica. 

Gli studi affermano che il fabbisogno giornaliero è in media di 600mg. Cosa è importante? Non esagerare con le quantità ma neanche eliminarlo del tutto.

  • Potassio

Anche il potassio è molto importante. Esso influenza il funzionamento del cuore, dello scheletro e infine del sistema nervoso.

Gli alimenti ricchi di potassio donano freschezza al palato e offrono quella sensazione dissetante. Quanto potassio si deve assumere? Beh dipende dalla sudorazione.

Si possono trovare dei buoni livelli di potassio negli ortaggi come: carciofi, finocchi, cetrioli, cicoria, ananas, melone, mele, anguria, pesche e fragole.

  • Vitamina C

La vitamina C non lavoro solo sul sistema immunitario, ma anche su molto altro, come appunto la ritenzione idrica. Dove si trova? Negli agrumi e in molti altri frutti.

  • Acqua

Come combattere la ritenzione idrica? Bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno.

Se ti risulta difficile bere acqua puoi sostituirla con delle tisane. Ottime sono anche le acque aromatizzate, in commercio ne puoi trovare molte.

Come combattere la ritenzione idrica: i prodotti drenanti

Poi per come combattere la ritenzione idrica si può rispondere con i prodotti drenanti, specifici per contrastare gli inestetismi. I prodotti drenanti sono la risposta al come combattere la ritenzione idrica e la cellulite.

In commercio sono molti i prodotti drenanti. Tra di essi se ne possono riconoscere di 2 tipologie. 

La prima è quella dei prodotti drenanti per uso interno oppure i prodotti drenanti per uso esterno. Aspetta che adesso ti spiego.

I prodotti drenanti per uso interno possono essere pasticche o sciroppi. Per quel che riguarda lo sciroppo è il preferito da molte donne.

Una piccola quantità deve essere diluita all’interno di una bottiglia d’acqua. Sono prodotti molto efficaci perchè in grado di contrastare la ritenzione idrica dall’interno. 

Come combattere la ritenzione idrica? Semplice, andando ad agire sul sistema che la provoca e quindi su quello linfatico e quello circolatorio.

L’aspetto migliore dell’utilizzo degli sciroppi e lo stimolo a bere una certa quantità di acqua, proprio quella che serve per prevenire la ritenzione idrica. 

Altro prodotto drenante sono le creme. Queste dovrebbero essere applicate sul corpo ogni sera, con un messaggio che stimola la microcircolazione. 

I massaggi sono un rimedio ottimo per combattere la ritenzione idrica. Non solo sono piacevoli, ma sono anche efficaci.

Insomma cosa pretendere di più?

Come combattere la ritenzione idrica: per concludere

Quindi la ritenzione idrica è una patologia che deve essere affrontata nella giusta maniera. Sarebbe inutile pensare come combattere la ritenzione idrica se prima non si conoscono quali sono i meccanismi che la provocano.

Come combattere la ritenzione idrica passa attraverso la cura di tutte le sue cause. Quindi si passa attraverso l’alimentazione cardine importante della salute di tutto il corpo non solo in riferimento alla ritenzione idrica. 

Poi si deve fare attività fisica, andando a scegliere delle attività che non pongano il corpo eccessivamente sotto sforzo. La scelta migliore sarebbero le lunghe camminate, che in estate si possono fare sul bagnasciuga in modo da offrire al corpo anche una sorta di massaggio.

Ecco appunto i massaggi, altro elemento importane del come combattere la ritenzione idrica. Essi si possono fare sia in centri specializzati che a casa in completa autonomia. 

Questa seconda possibilità è molto utilizzata soprattutto da chi decide di utilizzare delle creme drenanti.

A proposito di prodotti drenanti ecco anche gli sciroppi e le compresse. Uno dei due potrebbe essere associato all’utilizzo delle creme drenanti in modo tale da avere un effetto non solo più efficace ma anche molto più veloce. 

E poi, vabbè inutile anche a dirsi che si devono evitare i cibi ricchi di sale e concedersi sempre una dieta che sia sana ed equilibrata anche per non rischiare il sovrappeso.

Adesso noi ti salutiamo, ma ricordati di seguirci sul nostro blog e sui nostri canali social

Kilo Shape, il tuo integratore a base di ingredienti naturali quali il The verde, Ginseng e Guaranà per ridurre il senso di stanchezza e gonfiore!