Indice massa grassa: 1 indice di benessere

Indice massa grassa

L’ indice massa grassa sta ad indicare il rapporto che sussiste tra la massa grassa e quella magra. Possiamo definire la massa grassa come quella parte del peso che è costituita dall’organo adiposo.

Quindi in altre parole il grasso corporeo, che si differenzia dalla massa magra, che si costituisce invece con la parte muscolare e non solo. Avremo modo nel corso di questo nostro post di parlare di quello che differenzia la massa grassa dalla massa magra e di come le due entrano in rapporto tra di loro.

L’indice di massa grassa permette di misurare ed avere indicazioni precise su quello che è il tessuto adiposo bianco e quello bruno, oltre ai trigliceridi intramuscolare e il grasso essenziale, di cui lo stesso nome ce lo dice, il corpo non dovrebbe mai fare a meno.

In genere l’indice di massa grassa tende ad alzarsi nel momento in cui ci si sottopone a una dieta che non sia equilibrata, che si presenti ipercalorica. Tende invece a scendere quando l’alimentazione che si decide di sostenere è ipocalorica, ma in questo caso occorre sempre tenere d’occhio l’andamento delle modifiche dell’indice massa grassa, per non rischiare scompensi che possono portare dei problemi di salute.

In ogni caso ricordiamo che inserire una quantità eccessive di alimenti che promuovono la proliferazione dei lipociti, a lungo andare provocano sovrappeso e l’eccesso porta all’obesità. Ma forse è il caso di approfondire alcuni aspetti sfiorati in questa breve presentazione.

Indice massa grassa e misurazione

Per ottenere il valore dell’indice corporeo massa grassa occorre ovviamente procedere a misurazione. Cosa vuol dire questo? Ottenere la percentuale di massa grassa da rapportare a quella magra.

Come si misura l’indice di massa grassa? A dire il vero ci sono diverse metodologie che sono state messe a disposizione di chi vuole tenere il suo fisico sotto controllo.

Di seguito conosceremo quelle che possiamo definire le più utilizzate.

Pesata idrostatica

Le cellule che si definiscono adipose sono composte per la maggior parte di trigliceridi puri che hanno un’intensità media di 0,9 chilogrammi per ogni litro. Insomma in base a tale informazione è nato il sistema della pesata idrostatica.

In sostanza consiste nel calcolare l’indice di massa grassa immergendo completamente una persona nell’acqua e calcolando quello che è il volume di liquido che viene spostato. In questo meccanismo viene poi considerata una piccola correzione per via del galleggiamento dell’aria nei polmoni ed altri gas che sono sempre presenti all’interno degli spazi del corpo.

Quindi la misurazione è abbastanza precisa, ovviamente deve essere portata a compimento da persone che sono esperte in strutture adibite a tale compito. Si calcola che il margine di errore nel calcolo dell’indice massa grassa è del 4% in eccesso o in difetto.

Pletismografia a spostamento d’aria

La pletismografia è un altro metodo di misurazione dell’indice di massa grassa. Possiamo affermare che fondamentalmente la metodologia applicata è la medesima del metodo che in precedenza ti abbiamo descritto.

In maniera specifica possiamo invece affermare che l’indice massa grassa si ottiene non più per lo spostamento di acqua, ma piuttosto d’aria. la pletismografia è un esame non invasivo, rapido e comodo, che può essere effettuato su qualsiasi soggetto.

Ad onor del vero occorre dire che spesso tale metodo tende a sottolineare l’indice corporeo massa grassa delle persone che sono maggiormente in sovrappeso. Meno preciso per le persone normopeso, per cui si preferisce ad altre tipologie di esame.

Nonostante questo non vogliamo dire che non sia efficace.

Indice massa grassa e controllo del peso

Il controllo del peso grazie all’utilizzo dell’indice massa grassa si rivela un’operazione indispensabile. Non diciamo che bisogna essere fissati per la buona forma fisica, ma semplicemente che tenere a basa il valore dell’indice massa grassa permette di vigilare sul proprio stato di saluto.

Il peso è un indicatore immediato, un indice che è semplice da valutare e che influisce sul benessere generale. Spesso si commette l’errore di posare maggiormente l’attenzione sugli individui in sovrappeso, puntando il dito solo sull’obesità come vaso di Pandora di tutti i mali.

In realtà non è assolutamente così. Anche essere sottopeso non è consigliabile, quello che serve per mantenere il corpo in buona salute è essere in grado di tenersi in un certo range di peso che permetta di affermare di essere in salute.

Certo tutti ormai sanno che un numero di chili eccessivamente superiore a quello che è il peso ideale, espone d un rischio maggiore di patologie come:

  • ipertensione;
  • insalino resistenza;
  • sindrome metabolica;
  • ipercolesterolimia.

Lo stesso fa l’essere eccessivamente sottopeso, che a lungo andare può portare a:

  • osteoporosi;
  • amenorrea;
  • ipotensione;
  • anemia;
  • invecchiamento precoce.

Per evitare tutte queste problematiche, indipendentemente che vadano verso l’eccesso o verso il sottopeso, è bene tenere sotto stretto controllo l’indice massa grassa, perchè da qui passa il benessere. Questo vale fin dall’età pediatrica, non credo serva sottolineare come l’obesità infantile sia una problematica che interessa tutti i genitori.

Indice massa grassa bambini

Lo abbiamo accennato in chiusura del precedente paragrafo e prima di proseguire ci sembra una buona idea aprire un’interessante parentesi che parli dell’indice massa grassa bambini. Ebbene sì, il peso deve essere tenuto sotto stretto controllo fin dall’età pediatrica.

Per lo stesso motivo si pone ormai sempre maggiore attenzione nei confronti di quella che è l’alimentazione dei bambini. L’eterna lotta tra chi sceglie lo svezzamento tradizione, chi invece opta per l’autosvezzamento.

Ma come se non bastasse: la cioccolata e gli zuccheri da evitare fino quasi alla soglia dei 18 anni, no ai cibi grassi. Insomma ai bambini insalatina e petto di pollo, mentre i genitori affogano i loro dispiaceri nella nutella.

In ogni caso, lasciando da parte discorsi che al momento non sono di nostra competenza, così come l’indice di massa grassa è importante per noi, lo è anche e soprattutto per i bambini. L’indice massa grassa bambini si misura esattamente come quella degli adulti. Quindi di divide il peso, per l’altezza in metri e poi si moltiplica per 100.

L’indice massa grassa bambini è un indicatore dello stato di magrezza, sovrappeso o obesità del soggetto.   Ovviamente occorre tenere in considerazione la costituzione del bambino.

Sapere quale sia l’indice massa grassa bambini aiuta anche a capire quale sia la dieta migliore da seguire. Tenere sotto controllo il peso, per sapere qual è lo stato di saluto.

Indice massa grassa e perchè si ingrassa

Ingrassare e arrivare a punto di essere in sovrappeso, non è certo un processo che avviene nell’arco di un giorno, questo ci sembra ovvio. Conoscere l’indice massa grassa, aiuta a prevenire il processo che porta ad essere in sovrappeso, ad arrestare quelli che sono gli atteggiamenti perpetui ed evitare che si prolunghino per molto tempo.

Un aumento del peso può dipendere da diversi fattori. I più frequenti sono quelli comportamentali, poi ce ne sono alcuni di natura patologica, che però sono meno frequenti.

Possiamo affermare che quando si parla di comportamenti scorretti che portano ad ingrassare ci si riferisce ad un’alimentazione scorretta e all’assenza completa o solo in parte di attività fisica. In entrambe i casi, sono elementi su cui è possibile intervenire.

Una dieta povera di fibre ma ricca di grassi in genere provoca un maggiore accumulo di grasso e con esso ci si espone a tutte le possibili patologie correlate. Ma si può ingrassare anche conducendo una dieta sana, perchè non si bruciano le calorie che si assumono e questo ci porta all’importanza dell’attività fisica che non dovrebbe mai mancare.

Quando non si svolge attività fisica, esattamente come quando non ci si sottopone a una dieta sana, fa innalzare l’indice massa corporea. Quindi è indispensabile bilanciare i due aspetti per avere la certezza di non esagerare sia nell’uno che nell’altro senso.

Questo è anche il motivo per cui i nutrizionisti consigliano di fare almeno 30 minuti di camminata al giorno, semplicemente per evitare che si presentino degli eccessi. Ovviamente questo non è sufficiente e allora si possono associare degli allenamenti intensi da svolgere almeno un paio di volta a settimana.

Procedendo in questa maniera e conoscente il proprio indice di massa grassa si possono attuare tutti i comportamenti che permettano di mantenerlo su un valore adeguato.

Picco glicemico e accumulo di grasso

Non sempre se ne parla associato all’indice di massa grassa, m ma per quel che riguarda l’aumento di peso spesso un ruolo importante lo svolge anche l’indice glicemico degli alimenti che si assumono. Cos’è l’indice glicemico?

Si tratta del valore che indica la capacità di una alimento di aumentare i livelli di zucchero nel sangue. In altre parole, se si assumono alimenti che hanno un indice glicemico molto alto, si porta ad aumentare i livelli di zucchero nel sangue e di riflesso si provocano quelli che sono conosciuti come picchi glicemici.

Questi alimenti dovrebbero dunque essere evitati il più possibile per evitare che si produca una quantità di insulina troppo elevata. L’insulina è quell’ormone che il pancreas crea per trasportare gli zuccheri dal sangue all’interno delle cellule, andando ad abbattere la glicemia.

Quando ci sono i picchi glicemici in maniera sproporzionata il corpo può non riuscire più ad utilizzare l’insulina, i zuccheri in esteso si accumulano sotto forma di grassi ed ecco che si aumenta di peso. Questo in poche e semplici parole è il processo che lega l’indice massa grassa con i picchi glicemici e l’assunzione di alimenti ricchi di zuccheri.

Indice massa grassa e calcolo del peso ideale

Quindi a questo punto possiamo affermare che per conoscere l’indice corporeo massa grassa, occorre tenere sotto controllo il proprio peso e cercare di rimanere su un valore che dovrebbe essere quello ideale. Come potrai ben immaginare il peso ideale varia da persona a persona.

Esso non si compone solo del numero che vedi sulla bilancia, ma su di esso influiscono diversi fattori come:

  • età;
  • sesso;
  • costituzione;
  • altezza;
  • massa muscolare.

Altrimenti sarebbe fin troppo semplice no?

Quindi per definire quello che è il peso ideale di una persona occorre valutare innanzitutto l’indice massa grassa, da distinguere da quella magra. La massa magra si compone di muscoli e di tutte quelle parti del corpo che sono in assenza di grassi.

Ricordiamo che la massa corporea non può certo essere eliminata del tutto, in quanto in essa è compreso anche il grasso essenziale che permette all’organismo di svolgere anche le più banali azioni quotidiane, anche solo il semplice respirare. L’importante è che non si superi un certo valore massimo.

Tenere il peso sotto controllo

A questo punto possiamo dire che per avere un buon indice massa grassa è indispensabile tenere il proprio peso sotto controllo. Si può pensare che questo sia difficile, ma invece non lo è.

Negli ultimi anni è anche tornata di moda una pratica che veniva spesso utilizzata negli anni passato e per un breve periodo è si è ecclissato, per voci di corridoio più o meno veritiere che affermavano provocasse dei danni alla salute. Ci riferiamo all’assunzione di integratori che in genere lottano contro la fame nervosa ed inoltre tendono a stimolare l’organismo a bruciare i grassi più velocemente.

Possiamo dunque affermare che per avere il controllo sul proprio peso, si può innanzitutto mantenere una dieta sana ed equilibrata, oltre a svolgere attività fisica in maniera quotidiana, anche solo mezz’ora di camminata al giorno va bene. Ma ci si può aiutare con elementi di origine naturale.

Gli integratori oltre ad aiutare a mantenere il proprio peso forma, risonò anche a dare una maggiore energia ed evitare i picchi glicemici di cui in precedenza ti abbiamo parlato. Non sono pochi gli esempi di prodotti che puoi trovare in commercio.

L’azione di questi la  puoi coadiuvare con delle tisane in grado di sgonfiare e drenare via tossine e liquidi in eccesso. Tutto questo per mantenere il proprio indice massa grassa nel range di sicurezza, quello che assicuri non abbia né un valore troppo alto né troppo basso.

Insomma sembra proprio che prendersi cura del proprio corpo sia un vero lavoro, da svolgere giorno dopo giorno per assicurarsi non solo un aspetto esteriore piacevole, ma anche un organismo in salute perfetta.

Salutandoti ti invitiamo, se questo post ti è piaciuto, a seguire il nostro blog oppure i nostri canali social.

Scopri Kilo Shape e Kilo Shape Plus, i tuoi integratori a base di ingredienti naturali per ridurre il senso di gonfiore e prevenire gli inestetismi della cellulite.

Kilo Shape – VR Services SRL P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00 €
CarrelloX
Il tuo carrello è vuoto