Ritenzione idrica cosce: 10 consigli immancabili

Ritenzione idrica cosce

La ritenzione idrica cosce è uno degli inestetismi che compisce un gran numero di donne. Forse molte di loro proprio adesso ci stanno leggendo e credono che si tratti unicamente di un problema estetica.

Ti possiamo però assicurare che non è affatto così. La ritenzione idrica è una patologia e come tale dovrebbe essere affrontata. 

Le donne che ne soffrono potranno sicuramente darci ragione. La ritenzione idrica tende a far sentire le gambe gonfie, pesanti e spesso anche indolenzite.

Tutto questo si deve a un ristagno di liquidi proprio nella zona delle cosce che si chiama ritenzione idrica e che spesso viene confusa con la cellulite. Quindi può anche essere utili sapere che la ritenzione idrica e la cellulite non sono la stessa cosa, pur risultato in una qualche misura collegate, anche considerando che l’una può causare l’altra. 

Ma d’altronde oggi non siamo qui per occuparci di questo, ma della ritenzione idrica cosce e dei possibili rimedi. Mia cara donna non sentirti afflitta, abbiamo una buona notizia da darti, non solo puoi intervenire sulla ritenzione idrica donne, ma lo potrai anche fare in maniera naturale. 

A partire da cosa? Dalla sana alimentazione e dall’attività fisica.

Ritenzione idrica cosce: cos’è

Non si può certo pensare di contrastare il proprio nemico se non lo si conosce fino in fondo. Allora cosa si deve fare? La prima cosa che si rivela indispensabile è sapere cos’è la ritenzione idrica cosce.

Quando si hanno le cosce gonfie per via della ritenzione idrica è perchè c’è stato un accumulo di liquidi che ristagnano negli spazi che ci sono tra una cellula e l’altra. Quali sono le cause di questo eccesso di liquidi?

Sicuramente tra le principali cause si possono citare gli squilibri del sistema nervoso, ma anche quelli del sistema linfatico e una generale cattiva circolazione del sangue. Le problematiche riguardano il sistema linfatico e quello circolatorio sono le principali responsabili del ristagno di liquidi. 

Ma in che maniera questo si presenta? 

In genere la ritenzione idrica cosce si presenta con un gonfiore di piccole, medie o grandi entità proprio nella zona delle cosce. A questo la donna è molto più esposta rispetto all’uomo che al massimo può avere della ritenzione nella zona addominale.

Ci sono poi delle particolari condizioni in cui la donna è ancora più esposta:

  • sindrome premestruale; 
  • gravidanza; 
  • menopausa; 
  • utilizzo pillole contraccettiva. 

I cambiamenti ormonali

Quindi sembra proprio che sulle cosce gonfie ritenzioni idrica vadano a dare il corpo di grazia i cambiamenti ormonali che contraddistinguono la vita di una donna. Alcuni studi hanno provato come il corretto bilanciamento degli ormoni femminili siano indispensabili per mantenere i liquidi nella giusta misura.

Questo sarebbe anche il principale motivo per cui nei momenti in cui per natura vi sono degli squilibri ormonali, si presenti la ritenzione idrica cosce. Quando è presente una grande quantità di estrogeni e bassi livelli di progesterone ecco che si presenta la ritenzione idrica cosce. 

Ma come accennato anche la pillola contraccettiva può stimolare la ritenzione idrica, che può provocare squilibri ormonali e portare il corpo a trattenere i liquidi in eccesso. In tutti questi casi si rivela indispensabile riuscire a trovare degli efficaci metodi per eliminare la ritenzione idrica cosce.

Da non dimenticare che altro fattore determinante sulle cosce gonfie ritenzione idrica è uno stile di vita non sano e un’idratazione non sufficiente. Per poter procedere in maniera efficace sulla ritenzione idrica cosce con rimedi naturali, occorre conoscerne la natura e cosa l’ha provocata.

I sintomi della ritenzione idrica cosce

Spesso si tende a confondere la ritenzione idrica cosce con la cellulite. Questo è il motivo per cui si rivela indispensabile conoscere quali siano i sintomi della ritenzione idrica cosce, per poter intervenire in maniera tempestiva. 

Per la “diagnosi” se così la vogliamo chiama si può o procedere con elle analisi delle urine o in alternativa fare un’autodiagnosi. In che maniera? Prova a poggiare un pollice sulla coscia e a fare una leggera pressione per qualche secondo.

Se quando toglierai il dito l’impronta rimane ben visibile, hai avuto la tua diagnosi e ti dovrai occupare della ritenzione idrica cosce. Ma c’è un altro segnale importa per comprendere se è presente ritenzione idrica cosce. 

Sai qual è? La presenza della cellulite. In genere i due fenomeni sono frutto di una vita sedentaria, una dieta non equilibrata e delle cattive abitudini su cui porre rimedio.

Ma tra poco ti spiegheremo meglio.

Ritenzione idrica cosce rimedi naturali e non solo

A questo punto una volta che finalmente si è avuti una diagnosi, non resta che chiedersi come eliminare la ritenzione idrica cosce. Un aiuto molto importante arriva da una coccola.

Il massaggio che si può o fare in piena autonomia o andando in uno dei centri specializzati per la cura della ritenzione idrica. Il massaggio può essere fatto, in maniera molto semplice, utilizzando una dei prodotti drenanti che si possono acquistare in commercio. 

Sono molti gli esempio di creme e gel perfetti per fare un massaggio a glutei e cosce e dunque riuscire a trovare rimedio alla ritenzione idrica cosce. Ovvio che il massaggio non è l’unico dei ritenzione idrica rimedi naturali. 

Ci sono in realtà tutta una serie di attenzioni che si possono adottare.

  1. evitare la vita sedentari, quanto il più possibile; 
  2. bere molta acqua o sostituirla con delle tisane drenanti; 
  3. mangiare alimenti sani ricchi di vitamine e proteine; 
  4. smettere di fumare;
  5. evitare di passare molto tempo in una stessa posizione;
  6. vale lo stesso per la posizione da seduti; 
  7. dormire tenendo le gambe sollevate; 
  8. evitare di indossare i tacchi troppo alti per troppo tempo; 
  9. non indossare scarpe anche troppo basse; 
  10. svolgere dell’esercizi ritenzione idrica cosce.

Eliminare la ritenzione idrica cosce a tavola

La lotta alla ritenzione idrica inizia proprio a tavola. Quindi sì, è possibile eliminare la ritenzione idrica cosce andando ad agire su quelle che sono gli errori che a volte si compiono a tavola.

Ad esempio la ritenzione idrica cosce è spesso incentivato da una dieta con un alto contenuto di scorie, che possono essere portate o da una carenza di idratazione o di fibre. Quindi qual’ il consiglio per trattare la ritenzione idrica cosce partendo dalla dieta?

Ridurre i carboidrati e attenzione, abbiamo detto ridurre e non eliminare del tutto. È poi indispensabile consumare molta frutta e verdura, per un buon carico di vitamina C che protegge i capillari sanguigni. 

Quindi quali sono gli alimenti amici per il trattamento della ritenzione idrica cosce?

  • agrumi;
  • ananas;
  • kiwi;
  • fragole;
  • ciliegie;
  • lattuga;
  • radicchio;
  • spinaci;
  • broccoletti;
  • broccoli;
  • cavoli;
  • cavolfiori;
  • pomodori;
  • peperoni;
  • patate. 

E la ciliegina sulla torta per il trattamento della ritenzione idrica cosce? Sicuramente il bere molta acqua. Gli esperti dicono di berne almeno 2 litri al giorno e di evitare le bevande zuccherine e o gassate, oltre a quelle alcoliche.

Ricordiamo che quella del non bere per non alimentare la ritenzione idrica cosce è solo una legenda metropolita. Il corpo è composto al 90% di acqua.

Se la percentuale non viene alimentata nel modo corretto, esso attiva un meccanismo particolare, che è quello di trattenere l’acqua e indovina da qui cosa ha origine? Esatto! proprio la ritenzione idrica.

Ritenzione idrica cosce rimedi naturali

Ma ci sono dei ritenzione idrica cosce rimedi naturali? Ovviamente la risposta non può che essere affermativa, anche considerando quanto tali rimedi siano al momento attuali. 

Per rimedi naturali intendiamo gli integratori e le tisane, che tra l’altro sembrano essere molto apprezzati quando si parla di ritenzione idrica cosce. Non mancano inoltre dei rimedi omeopatici che riescono a contrastare le cosce gonfie e la ritenzione idrica.

Dei prodotti che sono in grado di coadiuvare lo smaltimento dei liquidi che determinano la ritenzione idrica. Si tratta di prodotti con effetto decongestionante e disintossicante.

Ovviamente qualunque sia il prodotto che si decide di acquistare non può certo avere effetto da solo, esso deve essere aiutato da un cambiamento nello stile di vita che non deve essere sedentario e che deve prevedere lo svolgimento di esercizi ritenzione idrica cosce. 

Esercizi ritenzione idrica cosce: gli sport efficaci

Abbiamo più volte affermato che lo sport è un vero e proprio pilastro nella lotta alla ritenzione idrica cosce. Ma quali sono gli sport consigliati?

Sicuramente i migliori esercizi ritenzione idrica cosce sono quelli in acqua:

  • nuoto; 
  • acquagym.

Questi infatti sembrano essere perfetti per andare a scolpire le cosce e i glutei e quindi a smaltire in maniera anche piuttosto veloce i liquidi in eccesso che sono la causa della ritenzione idrica.

In alternativa si può scegliere per :

  • corsa; 
  • spinning. 

Sport che sono mirati alla zona delle gambe e che ne riescono a potenziare il tono muscolare e l’elasticità dei tessuti.

I massaggi contro le cosce gonfie e la ritenzione idrica

Tra i rimedi naturali e meccanici per contrastare la ritenzione idrica cosce non potevano che av ere un posto di riguardo i massaggi. Si chiamano massaggi drenanti, quelli destinati al trattamento del gonfiore alle cosce e alla ritenzione idrica.

Una particolare pratica molto utilizzata è la pressoterapia un trattamento non invasivo. Il consiglio che si può dare, sia per quel che riguarda i massaggi che anche la pressoterapia è quello di procedere a dei cicli ravvicinati per contrastare la ritenzione idrica cosce. 

Questo vale soprattutto all’inizio quando si ha bisogno di intervenire in maniera decisa sulla problematica. Il massaggio riesce ad agire sui liquidi che sono stati trattenuti andando a riattivare la microcircolazione che offre una spinta al sistema linfatico che si trova in difficoltà. 

Capiamo bene che ricorrere a un centro specializzato per un trattamento specifico può essere dispendioso, un trattamento che non tutti si possono permettere. E allora che si fa? Ci si tiene la ritenzione idrica? 

Certo che la risposta non può che essere negativa. Si può ricorrere al massaggio fai da te. 

Estremamente semplice, si consiglia di procedervi tutte le sere, magari nel momento in cui si applica la propria crema antirughe. Una coccola serale prima di andare a dormire. 

Ma noi abbiamo una tecnica da proporti e quello di cui avrai bisogno sarà solamente una spazzola. Uno strumento che tutti abbiamo a casa e che si rivela ottimo sia per stimolare la circolazione e quindi contrastare la ritenzione idrica, che per andare ad eliminare tutte le cellule morte dalla pelle.

Si può sempre decidere di abbinare i diversi trattamenti per contrastare la ritenzione idrica cosce. Si può anche decidere si utilizzare sia i massaggi, che degli integratori. 

Il tutto ovviamente condito da una dieta sana ed equilibrata, oltre che da attività fisica giornaliera che possa aiutare il corpo a smaltire i liquidi e le tossine in eccesso.

Ritenzione idrica cosce: ora sappiamo tutto?

In questa guida su come procedere su cosce gonfie ritenzione idrica, abbiamo cercato di inserire veramente tutto ciò che sapevamo a riguardo e speriamo di averti offerto del buon materiale per combattere questo inestetismo. Come ben avrai compreso il primo passo che dovrai fare per eliminare la ritenzione idrica cosce sarà un cambiamento nel tuo stile di vita.

Non è semplice, ma il primo passo consiste nella consapevolezza di adottare una dieta sana ed equilibrata oltre che a dell’esercizio fisico che non può certo mancare. In fondo neanche Roma è stat fatta in un giorno.

Poi ovviamente in questo percorso non mancano certo degli alleati, sia per quel che riguarda gli alimenti come la frutta e la verdura, che per quello che invece concerne l’attività fisica. In linea generale possiamo affermare che la ritenzione idrica si contrasta con l’acqua.

Cosa vuol dire? Che per contrastare la ritenzione idrica cosce occorre innanzitutto bere tanta acqua. Si può anche scegliere di sostituirla con delle tisane o con una delle acque aromatizzate che sono in commercio. 

Poi vuol dire anche che gli sport e gli esercizi consigliati sono quelli svolti in acqua che sembrano essere molto più efficaci. Infine se proprio si vuole intervenire in maniera decisa si può decidere di ricorrere a dei prodotti specifici, che sono però solo dei coadiuvanti e non possono di certo fare dei miracoli.

Insomma molto sta anche nel come si vuole affrontare la problematica e i sacrifici che si è disposti a fare.

Adesso noi ti salutiamo, ma ricordati di seguirci sul nostro blog e sui nostri canali social

Kilo Shape, il tuo integratore a base di ingredienti naturali quali il The verde, Ginseng e Guaranà per ridurre il senso di stanchezza e gonfiore!